Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto

 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Come avvengono le assunzioni

Come avvengono le assunzioni

I datori di lavoro,  entro 60 giorni dal momento in cui insorge l'obbligo di assunzione oppure aumenta la quota d’obbligo, assumono i lavoratori tramite “richiesta di avviamento” agli uffici competenti (Centri per l’Impiego).

.

Settore privato

Gli avviamenti sono nominativi, ciò significa che la ditta sceglie autonomamente le persone disabili da assumere.

Può avvalersi degli uffici competenti per effettuare la preselezione delle persone con disabilità, sulla base di qualifiche e con modalità concordate con l’ufficio: quest’ultimo segnalerà gli iscritti in possesso delle competenze e dei requisiti richiesti, sempre tenendo conto delle residue capacità lavorative che sono indicate nell’accertamento sanitario.

L’azienda procede alle selezioni per effettuare le successive assunzioni entro i termini previsti.

E’ inoltre facoltà del datore di lavoro stipulare convenzioni con il Centro per l’Impiego. Queste definiscono un programma per l’inserimento graduale dei disabili nella struttura aziendale, concordando tempi e modalità per l’assunzione, eventualmente prevedendo lo svolgimento preventivo di tirocini con finalità formative o di orientamento.

La convenzione consente alla ditta di raggiungere la completa copertura del debito occupazionale effettuando le assunzioni con scadenza annuale, nell’ambito anche di più anni.

Nel caso però di mancata assunzione da parte dell’azienda entro il termine previsto dalla legge o il diverso termine previsto dalla convenzione, l’Ufficio competente deve provvede all’assegnazione dei lavoratori iscritti in possesso delle competenze richieste, seguendo l’ordine della graduatoria (che si redige annualmente sulla base degli iscritti al 31 dicembre dell’anno precedente) e previa verifica della compatibilità della mansione con le residue capacità lavorative del soggetto, individuate dall’accertamento sanitario. Questa procedura si definisce avviamento numerico.

.

Settore pubblico
Gli enti pubblici possono richiedere all’ufficio competente l’avviamento mediante selezione pubblica degli iscritti (avviamento numerico), esclusivamente per le qualifiche e i profili per cui è richiesto il solo requisito della scuola dell’obbligo. In tal caso, l’ufficio avvia i lavoratori aventi diritto, seguendo l’ordine della graduatoria e previa verifica della compatibilità dell'invalidità con le mansioni da svolgere.

L'assunzione può anche avvenire tramite pubblico concorso, nel caso in cui per la copertura dei posti messi a disposizione sia previsto il possesso almeno del diploma di scuola media superiore. In tal caso, i lavoratori disabili iscritti negli elenchi speciali hanno diritto alla riserva dei posti nei limiti della quota d'obbligo e fino al 50% dei posti messi a concorso.

Anche agli enti pubblici è consentito stipulare convenzioni con gli uffici competenti, per effettuare la scelta nominativa dei soggetti disabili da assumere.

.

Contatti per le ditte private e per gli enti pubblici

Per eventuali informazioni circa la gestione della legge 68/99 e gli adempimenti ad essa correlati, è possibile contattare:

Maria Giuseppina PAPA (tel. 015 – 8480656)

Germana BONA (tel. 015 – 8480664)

Indirizzo di posta elettronica: cpi.collocamentodisabili@provincia.biella.it

Indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo@cert.provincia.biella.it

Fax n°: 015 – 8480666

 

(Ultimo aggiornamento: 17/11/2015)

Collocamento obbligatorio
Logo Provincia di Biella
 

Torna all'inizio