Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home » [S]  Sezioni » Ambiente » Autorizzazione Integrata Ambientale
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Istruttoria di riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata alla Società Garbelli Franco con Determinazione Dirigenziale della Provincia di Biella n. 106 del 17/01/2007.
Istruttoria di riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata alla Società Garbelli Franco con Determinazione Dirigenziale della Provincia di Biella n. 106 del 17/01/2007.

La Società Garbelli Franco, corrente in Massazza, (BI), Cascina Salengo n. 16, ha fatto pervenire alla Provincia di Biella, in data 08/02/2017, al protocollo n. 3172 del 09.02.2017, gli elaborati progettuali necessari alla revisione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, conseguita con Determinazione Dirigenziale n. 106 del 17/01/2007, come previsto dall’art. 29-octies, Titolo III bis, del D.Lgs. 152/06 e ss.mm.ii..

L’Azienda è autorizzata alla seguente attività I.P.P.C., come definita nell’Allegato VIII alla Parte II del D.Lgs. 152/06, a seguito delle modifiche apportate dal D.Lgs. 46 del 4 marzo 2014:
6.6. Allevamento intensivo di pollame o di suini:
a) con più di 40000 posti pollame;
b) con più di 2000 posti suini da produzione (di oltre 30 kg); o
c) con più di 750 posti scrofe.

La documentazione presentata è sottoposta a fase di evidenza pubblica dal 23.02.2017 sino al 25.03.2017 ed è visionabile presso il Servizio Rifiuti, V.I.A., Energia, Qualità dell'Aria, Acque Reflue e Risorse Idriche della Provincia, in orari d'ufficio. Nei 30 gg. suddetti chiunque potrà far pervenire alla Provincia di Biella Servizio Rifiuti, V.I.A., Energia, Qualità dell'Aria, Acque Reflue e Risorse Idriche osservazioni scritte o contributi tecnici.

 
(Ultimo aggiornamento: 03/03/17 12:35:35)

 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio