Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home » [S]  Sezioni » Ambiente » Qualità dell'Aria
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Qualità dell'Aria

Qualità dell'aria

L’aria rappresenta una fonte di vita insostituibile per gli ecosistemi e dalla qualità dell’aria dipende il benessere di tutti gli esseri viventi.
L’Amministrazione Provinciale insieme ai Comuni ed agli attori sociali del territorio si pone come obbiettivo quello di tutelare e preservare l’ambiente della nostra Provincia, nella piena consapevolezza che le risorse ambientali e naturali non sono illimitate e che sono patrimonio di tutti, anche delle generazioni future.
Bisogna lavorare tenendo presente il concetto di sostenibilità ambientale e quindi portare in ogni nostra azione un tasso maggiore di cultura e di consapevolezza, perché lo sviluppo si coniughi col rispetto e la tutela dell’aria, delle acque, del suolo e delle risorse energetiche, anche promuovendo lo sviluppo e l’impiego sempre maggiore delle fonti alternative.

Il servizio “Qualità dell’Aria e Risorse Enegetiche”, attivo presso l’Amministrazione Provinciale di Biella, ricompreso nel settore della Tutela Ambientale, si occupa di tutte quelle attività istituzionali che permettono il rispetto del quadro normativo vigente per la salvaguardi della matrice Aria da tutte le tipologie di inquinanti codificate.


Nello specifico l’abito di attività di questo Servizio può ritenersi suddiviso nelle seguenti funzioni:

  • Predisposizione e applicazione dei “Piani della qualità dell’Aria provinciali (Piani d’Azione), ricompresi e previsti dalle norme Comunitarie, Nazionali e Regionali.
    Quadro Normativo di riferimento:
    - L.R. 7-4-2000 n. 43 (Disposizioni per la tutela dell'ambiente in materia di inquinamento atmosferico. Prima attuazione del Piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell'aria. Pubblicata nel B.U. Piemonte 12 aprile 2000, n. 15).
    - D.M. 2-4-2002 n. 60 (Recepimento della direttiva 1999/30/CE del 22 aprile 1999 del Consiglio concernente i valori limite di qualità dell'aria ambiente per il biossido di zolfo, il biossido di azoto, gli ossidi di azoto, le particelle e il piombo e della direttiva 2000/69/CE relativa ai valori limite di qualità dell'aria ambiente per il benzene ed il monossido di carbonio. Pubblicato nella Gazz. Uff. 13 aprile 2002, n. 87, S.O.).
    - D.Lgs. 13-8-2010 n. 155  (Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa.Pubblicato nella Gazz. Uff. 15 settembre 2010, n. 216, S.O.).
           
  •    
  • Rilascio delle autorizzazioni per quelle attività che producono emissioni in atmosfera, stabilendo i valori di emissione, le prescrizioni, i metodi di campionamento e di analisi delle emissioni ed i criteri per la valutazione della conformità dei valori misurati ai valori limite.
    Quadro Normativo di riferimento:
    - D.Lgs. 3-4-2006 n. 152 (Parte V) (Norme in materia ambientale. Pubblicato nella Gazz. Uff. 14 aprile 2006, n. 88, S.O.).
           
  •    
  • Salvaguardia della salute pubblica da alterazioni conseguenti all'inquinamento acustico derivante da attività antropiche, adempiendo alle specifiche mansioni assegnate alle Province dall’art. 4 della L.R. 20-10-2000 n. 52.
    Quadro Normativo di riferimento:
    - L. 26-10-1995 n. 447 (Legge quadro sull'inquinamento acustico. - Pubblicata nella Gazz. Uff. 30 ottobre 1995, n. 254, S.O.).
    - L.R. 20-10-2000 n. 52 (Disposizioni per la tutela dell'ambiente in materia di inquinamento acustico. Pubblicata nel B.U. Piemonte 25 ottobre 2000, n. 43).
    - D.P.R. 3-4-2001 n. 304 (Regolamento recante disciplina delle emissioni sonore prodotte nello svolgimento delle attività motoristiche, a norma dell'articolo 11 della L. 26 ottobre 1995, n. 447. Pubblicato nella Gazz. Uff. 26 luglio 2001, n. 172).
    - Delib.G.R. 6-8-2001 n. 85-3802 (L.R. n. 52/2000, art. 3, comma 3, lettera a). Linee guida per la classificazione acustica del territorio. - Pubblicata nel B.U. Piemonte 14 agosto 2001, n. 33).
    - D.Lgs. 4-9-2002 n. 262 (Attuazione della direttiva 2000/14/CE concernente l'emissione acustica ambientale delle macchine ed attrezzature destinate a funzionare all'aperto. Pubblicato nella Gazz. Uff. 21 novembre 2002, n. 273, S.O.).
    - Delib.G.R. 2-2-2004 n. 9-11616 (Legge regionale 25 ottobre 2000, n. 52 - art. 3, comma 3, lettera c). Criteri per la redazione della documentazione di impatto acustico. - Pubblicata nel B.U. Piemonte 5 febbraio 2004, n. 5, supplemento n. 2).
           
 

(Ultimo aggiornamento: 06/03/2013)

 
Pagine correlate
Ambiente
Logo Provincia di Biella
 

Torna all'inizio