Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Incentivi per assunzione disabili (dal 01/01/2016) Fondo nazionale

Incentivi per assunzione disabili - Fondo nazionale


Il decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151 (attuativo del Jobs Act) ha modificato l’art. 13 della legge 68/99 che disciplina gli incentivi che lo stato eroga in caso di assunzione di soggetti disabili.

Sono pertanto previsti incentivi per le assunzioni di persone disabili che saranno effettuate dal 01/01/2016.

Più dettagliatamente:

  • per ciascun disabile con riduzione della capacità lavorativa superiore al 79% oppure con minorazioni ascritte dalla prima alla terza categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materie di pensioni di guerra, in caso di assunzione a tempo indeterminato, è possibile accedere ad un incentivo nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo di 36 mesi;
  • per ciascun disabile con riduzione della capacità lavorativa compresa fra il 67% e il 79% oppure con minorazioni ascritte dalla quarta alla sesta categoria di cui alle tabelle annesse al testo unico delle norme in materie di pensioni di guerra, in caso di assunzione a tempo indeterminato, è possibile accedere ad un incentivo nella misura del 35% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo di 36 mesi;
  • per ciascun lavoratore con disabilità intellettiva e psichica che comporti una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45% è possibile accedere ad un incentivo nella misura del 70% della retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali,  per un periodo di 60 mesi in caso di assunzione a tempo indeterminato, oppure per un periodo pari alla durata del contratto in caso di assunzione a tempo determinato di durata non inferiore a dodici mesi.

L’incentivo è esteso anche ai datori di lavoro privati che, pur non essendo soggetti agli obblighi della legge 68/99, procedono all’assunzione di lavoratori disabili secondo le modalità sopra indicate.

.

.

Come richiedere l'incentivo

Le modalità di accesso e fruizione dell’incentivo sono disciplinate dall’art. 13 comma 1-ter della legge 68/99, che si riporta integralmente:

« 1-ter. L'incentivo di cui ai commi 1 e 1-bis è corrisposto al datore di lavoro mediante conguaglio nelle denunce contributive mensili.

La domanda per la fruizione dell'incentivo è trasmessa, attraverso apposita procedura telematica, all'INPS, che provvede, entro cinque giorni, a fornire una specifica comunicazione telematica in ordine alla sussistenza di una effettiva disponibilità di risorse per l'accesso all'incentivo.

A seguito della comunicazione, in favore del richiedente opera una riserva di somme pari all'ammontare previsto dell'incentivo spettante e al richiedente è assegnato un termine perentorio di sette giorni per provvedere alla stipula del contratto di lavoro che dà titolo all'incentivo.

Entro il termine perentorio dei successivi sette giorni lavorativi, il richiedente ha l'onere di comunicare all'INPS, attraverso l'utilizzo della predetta procedura telematica, l'avvenuta stipula del contratto che dà titolo all'incentivo.

In caso di mancato rispetto dei termini perentori di cui al terzo e quarto periodo, il richiedente decade dalla riserva di somme operata in suo favore, che vengono conseguentemente rimesse a disposizione di ulteriori potenziali beneficiari. L'incentivo di  cui al presente articolo è riconosciuto dall'INPS in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande cui abbia fatto seguito l'effettiva stipula del contratto che dà titolo all'incentivo e, in caso di insufficienza delle risorse a disposizione determinate ai sensi del decreto di cui al comma 5, valutata anche su base pluriennale con riferimento alla durata dell'incentivo, l'INPS non prende in considerazione ulteriori domande fornendo immediata comunicazione anche attraverso il proprio sito internet istituzionale.

L'INPS provvede al monitoraggio delle minori entrate valutate con riferimento alla durata dell'incentivo, inviando relazioni trimestrali al Ministero del lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell'economia e delle finanze. L'INPS provvede all'attuazione del presente comma con le risorse umane, strumentali e finanziarie già disponibili a legislazione vigente.»


 
Logo Provincia di Biella
 

Torna all'inizio