Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home » [S]  Sezioni » Politiche sociali » Piani di zona
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Piani di zona

Piani di zona

Il Piano di Zona è uno strumento strategico, previsto dalla legge 328/200, per il governo delle politiche sociali del territorio, un documento che pianifica, con il metodo della partecipazione attiva degli attori sociali locali, gli interventi sociali e socio-assistenziali sulla base dei bisogni rilevati e delle priorità identificate.
Compito del piano di zona è organizzare a livello locale, soggetti diversi che intervengono sui bisogni e sulla domanda sociale, favorendo la progressiva acquisizione di un’ottica di lavori di “rete”.

Nella Provincia di Biella due sono gli ambiti territoriali principali per la programmazione corrispondenti ai territori di competenza del Consorzio socio-assistenziale IRIS - per il Biellese occidentale e del Consorzio Socio-assistenziale CISSABO - per il Biellese orientale anche se alcuni comuni, pur facendo parte del territorio provinciale, hanno scelto di convenzionarsi con Consorzi delle province limitrofe. ( Il Comune di Sostegno con il Consorzio CASA di Gattinara, il Comune di Viverone con il Consorzio CISAS di Santhià, i Comuni di Ailoche, Caprile, Coggiola, Crevacuore, Portula , Pray con la Comunità montana Valsesia).

Gli accordi di programma relativi ai Piani di Zona sono stati siglati, per la prima volta, con riferimento al triennio 2006-2008.

La Regione Piemonte, nelle more di approvazione del documento di programmazione regionale-Piano sociale regionale- dopo aver prorogato la validità dei piani in vigore ha emanato apposite linee guida per la redazione dei nuovi Piani di Zona 2010-2012.

Il ruolo esercitato dalle Province risulta essere rafforzato tanto dal piano tecnico quanto dal piano politico ed è stato definito come “ istituzionalmente necessario e ineludibile anche in momenti di programmazione che solo superficialmente possono essere definiti locali in virtù delle specifiche competenze in materia di area vasta, di coordinamento e di integrazione delle politiche sociali con le altre politiche previste dalla L. 328/2000.

Contatto diretto con l'ufficio è 015/8480724


Convegno: Quale futuro per il welfare locale-  Biella 15 Novembre 2013

 

(Ultimo aggiornamento: 26/11/2013)

 
Pagine correlate
Politiche sociali
Logo Provincia di Biella
 

Torna all'inizio