Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

La Provincia torna al Salone del Gusto
conferenza stampa Salone del Gusto
La Provincia torna al Salone del Gusto
Dal 23 al 27 ottobre al Lingotto le tipicità biellesi all’insegna del motto buono, pulito, giusto.

17 ottobre 2008  -  La Provincia torna al Salone del Gusto. Da giovedì 23 a lunedì 27 ottobre lo stand biellese presenterà le tipicità locali raccolte all’insegna delle 3 parole d’ordine buono, pulito, giusto.
La presentazione è avvenuta nei giorni scorsi al chiostro di San Sebastiano a Biella, alla presenza del presidente della Provincia Sergio Scaramal, dell’assessore all’agricoltura Giuseppe Graziola, del vice sindaco cittadino Diego Presa e di Enrico Scaramuzzi in rappresentanza della Camera di commercio. Tra i relatori anche il presidente di Cosrab Silvio Belletti e Marisa Coppiano, che per lo studio N4 di Torino ha realizzato lo stand biellese. Che torna al Salone declinando a livello locale il messaggio di Slow food. Buono, come il piacere che viene dalle qualità di un alimento ma anche dalla complessa sfera di sentimenti, ricordi e implicazioni che lo circondano. Pulito, ossia prodotto senza stressare la terra, nel rispetto degli ecosistemi e dell’ambiente. Giusto: cioè conforme ai concetti di giustizia sociale negli ambienti di produzione e di commercializzazione.
Nei quattro giorni di programma dello stand biellese i visitatori potranno incontrare e conoscere il territorio in molte sue forme: conferenze, presentazioni, cene, assaggi, eventi.
Il Salone Internazionale del Gusto, organizzato da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino, giunto alla settima edizione, è un mercato del cibo, un luogo d’incontro dove si praticano l’economia e lo scambio, integrati da dosi massicce di cultura gastronomica e di consapevolezza etica e sociale. L’edizione del 2006, la prima che ha visto la Provincia di Biella protagonista, ha fatto registrare oltre 170 mila i visitatori, il 20 per cento dei quali dall’estero.
Un successo che è merito anche di Terra Madre, il meeting internazionale delle comunità del cibo al quale la Provincia partecipa per la seconda volta ospitando alcuni allevatori. Nata dalla rete di contatti e connessioni tra coloro che nel mondo coltivano, trasformano, commercializzano, cucinano, impegnati a rafforzare le modalità di produzione locale, tradizionale e sostenibile, Terra Madre rappresenta la globalizzazione positiva e dà voce a chi non si rassegna al modello omologante e disumano di chi applica alla materia vivente le regole alienanti dell’industria.
Nel 2006 ha ospitato 1600 comunità del cibo, 5000 tra contadini, allevatori, pescatori e produttori artigianali dell’agroalimentare, 1000 cuochi e 400 tra docenti e rappresentanti di università. Il palazzo della Provincia di Biella, sabato 25 ottobre, ospiterà un incontro con le comunità delle fibre naturali.
Coerentemente con il concetto di pulito, quest’anno Salone del Gusto e Terra Madre intraprendono anche un viaggio verso un’impostazione sistemica a basso impatto ambientale. Obiettivo: la progressiva riduzione dell’impatto ambientale delle 2 manifestazioni, che sviluppano nuovi scenari sostenibili di consumo e gestione degli scarti, utilizzandoli in altri processi e conferendo loro un nuovo valore economico. Quindi non una semplice compensazione delle emissioni di Co2 ma un concreto impegno per ridurre l’impatto ambientale in ogni singola attività: scelta dei materiali di allestimento riciclabili, raccolta differenziata e riciclaggio dei rifiuti.
Concetti che la Provincia ha interpretato come un impegno preciso, a partire dal design dello stand. Il pavimento trasparente lascia intravedere un fondo composto di materiali destinati al riciclo, la luce proviene, metaforicamente, da cassonetti appesi al soffitto. E infatti, da quest’anno Cosrab, l’autorità d’ambito biellese per lo smaltimento dei rifiuti, è partner della Provincia in questa nuova avventura.
Insieme a tutti coloro che già avevano partecipato all’edizione del 2006, dalla Regione alla Città di Biella, la Fondazione Cassa di risparmio, la Camera di commercio e l’Atl, il Consorzio Terre biellesi, l’enoteca regionale della Serra, l’associazione ristoratori e la fondazione Zegna.
Tutti riuniti in un progetto di promozione dei prodotti tipici che non significa solo enogastronomia ma l’intero ventaglio delle eccellenze biellese, dalla lana al sistema ecomuseale, dalle tradizioni al saper fare.

In allegato il programma dello stand di Biella al Salone del Gusto di Torino e dell'incontro Fibre Naturali.

 
(Ultimo aggiornamento: 17/10/08 12:37:13)

Download
scarica il documento in formato PDF (acrobar reader)  Salone del Gusto 2008 - Stand della Provincia di Biella - programma - file pdf 1MB
scarica il documento in formato PDF (acrobar reader)  Fibre naturali - Invito - file pdf 250 KB
 
 
 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio