Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

A breve l’inizio del corso per arbitro di calcio
Alessio Serafia_2010
A breve l’inizio del corso per arbitro di calcio
Serafia: “Rimborsi spesa e accesso libero a tutti gli stadi d’Italia per i nuovi arbitri”.

05 dicembre 2011  -  L’assessore allo sport Serafia e all’istruzione Biollino mettono in campo un’iniziativa volta a favorire la selezione di nuovi arbitri di calcio. “La sezione biellese dell’AIA lamenta, già da alcuni anni, la carenza di giovani in grado di coprire il ruolo di arbitro” commenta l’assessore allo sport Serafia “in occasione delle numerose partite di campionato che ogni fine settimana vengono disputate”. “Una classe arbitrale giovane e preparata, grazie ai corsi di formazione per arbitri che annualmente si svolgono in sede” spiega l’assessore Mariella Biollino “non può che giovare al tessuto sportivo locale che, in buona parte, è rappresentato da ragazzi che praticano il giuoco del calcio”. Dato il loro numero ristretto molti arbitri biellesi, così come parecchi loro colleghi in Italia, dirigono più partite di diverse categorie durante il fine settimana. Per cercare di arginare questo problema nel luglio 2010 il Ministero dell’Istruzione ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana Arbitri (AIA) per promuovere la selezione arbitrale presso gli alunni delle scuole medie di secondo grado (triennio), visto il carattere formativo che può rivestire per i giovani un’esperienza in questo senso. Arbitrare una partita di calcio richiede infatti nervi saldi, conoscenze tecniche e velocità decisionale, caratteristiche che devono essere affinate mediante un breve ma efficace percorso formativo.
La sezione arbitrale di Biella, al fine di far conoscere ai giovani la possibilità di diventare arbitro, ha predisposto un semplice volantino esplicativo. Il documento è stato distribuito nelle classi del triennio di tutti gli Istituti Superiori del Biellese grazie alla collaborazione degli assessorati provinciali che, tramite la collaborazione del consigliere provinciale Zappalà, hanno sostenuto l’iniziativa. Il volantino offre ai ragazzi l’opportunità di contattare, grazie al numero di telefono stampato, un responsabile AiA e di avere una veloce presentazione del corso direttamente in Istituto, dove verrà spiegato che tutte le partite hanno un discreto rimborso spese forfettario e che una volta diventato arbitro è possibile entrare in tutti gli Stadi d’Italia gratis.
“Come Assessori allo sport e all’istruzione riteniamo infatti che la promozione della disciplina arbitrale possa essere un canale per diffondere la cultura del rispetto delle regole e della legalità, elementi presenti nello sport, ma alla base di una cittadinanza attiva e responsabile” commenta Serafia.
 
(Ultimo aggiornamento: 08/10/12 11:48:51)

Dai un voto a questo articolo
Ci sono un totale di 0 voti
 
 

commenti
Commenta la notizia
Nome:

Email:

Commento:


N.B: il commento sarà soggetto ad approvazione, la sua pubblicazione non è pertanto istantanea

 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio