Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Oasi WiFi, un progetto della Provincia di Biella
Oasi wi fi Biella
Oasi WiFi, un progetto della Provincia di Biella
L'ente provinciale ha concepito il progetto, ha coinvolto gli enti e ne ha reso possibile la realizzazione.

24 ottobre 2012  -  A parziale rettifica dell'articolo “Internet, occasione-turismo” pubblicato l’ 11 ottobre u.s. a pagina 18 dll’Eco di Biella, si vuole precisare quanto segue:
- Il progetto OasiWifi è un progetto della Provincia di Biella, erogato attraverso Ener.BIT S.r.l., società controllata dalla Provincia stessa e che vede, come partner tecnici sia Città Studi S.p.A. che ne ha seguito la progettazione e la realizzazione per la parte strettamente di rete, ed altre aziende, chi per la parte di installazione fisica, chi per il portale di autenticazione. La Provincia di Biella ha avuto un fondamentale ruolo sul territorio, sia finanziando il progetto per intero, che coinvolgendo gli enti del biellese, in specifico i Comuni di: Andorno Micca, Biella, Candelo, Castelletto Cervo, Cavaglià, Cerrione, Cossato, Graglia, Magnano, Mezzana Mortigliengo, Mosso, Mottalciata, Pollone, Ronco Biellese, Rosazza, Sandigliano, Sordevolo, Vallemosso, Verrone oltre che il Comune di Piatto e alla collaborazione della Comunità Montana Valle Sessera , Valle di Mosso e Prealpi Biellesi per la postazione di Bielmonte.
In particolare gli enti hanno collaborato sia per individuare le collocazioni delle antenne e fornire i servizi di supporto che, in alcuni casi, contribuire alle spese vive di impianto, oltre 100.000 euro, e/o di esercizio.
Si riconosce pertanto a Città Studi l'importante ruolo svolto, ma è la Provincia di Biella che ha concepito il progetto, ha coinvolto gli enti e ne ha reso possibile la realizzazione. I 13.000 utenti circa che ad oggi si sono registrati sulla piattaforma di autenticazione, fornita da Hal Service di Borgosesia, confermano la validità dell'iniziativa la quale, però, senza l'idea, il coordinamento ed il finanziamento della Provincia di Biella non avrebbe mai visto la luce!

- Il progetto che ha permesso di portare ad oltre 3000 famiglie biellesi ed alla stragrande maggioranza delle sedi comunali la "banda larga" (da non confondersi certamente con il WiFi) è anch'esso una iniziativa fortemente voluta dall'amministrazione provinciale
. L'idea fu concepita nel 2005, sul solco di un'analoga iniziativa regionale, quando ci si rese conto che la gran parte del territorio era servita solo da vecchi modem analogici e gli operatori tradizionali difficilmente avrebbero finanziato un rinnovamento della rete senza avere la certezza del ritorno economico. Fu così che la Provincia di Biella decise di finanziare la realizzazione di una infrastruttura mista, fibra ottica e wireless, per attrezzare il territorio, acquistando anche una porzione di rete radio che l'allora comunità montana Prealpi Biellesi aveva appena realizzato a copertura di alcune aree del proprio comprensorio. Anche in questo caso Città Studi è un partner tecnico ed operativo - certamente importante e di grande rilievo, ma non l'unico - di Ener.BIT S.r.l. soggetto attuatore del progetto provinciale. Città Studi, inoltre, con il brand "Megaweb" utilizza - a noleggio - l'infrastruttura di rete per erogare i suoi servizi, così come fanno altri operatori.
Anche in questo caso, in mancanza dell'iniziativa provinciale, non sarebbe stato possibile raggiungere i lusinghieri risultati odierni, grazie ai quali - seppure ancora molto rimanga da fare per arrivare al livello degli altri paesi europei, soprattutto in termini di prezzi e di prestazioni - il divario digitale nel Biellese è pressoché colmato e con il giusto mix di infrastrutture (rame, fibra, rete radio o satellite) ogni località è ormai raggiunta.
Insomma, si dia a Cesare quel è di Cesare!!
 
(Ultimo aggiornamento: 24/10/12 08:57:56)

Dai un voto a questo articolo
Ci sono un totale di 1 voti con una media voto di 1
 
 

1 Commenti
20/11/2012 14:47 | Valeria
Tante parole per queste oasi wi-fi che alla fine... Non funzionano! Non riesco a registrarmi, e pur avendo inviato già da tempo una email di richiesta chiarimenti (dal link "contattaci" del sito della provincia), non ho ricevuto nessuna risposta. Non capisco perché sottolineare la paternità di una iniziativa così fallimentare. Ps: spero di essere l'unica ad aver avuto questi problemi, ma parlando con amici, ho sentito che non è così.

commenti
Commenta la notizia
Nome:

Email:

Commento:


N.B: il commento sarà soggetto ad approvazione, la sua pubblicazione non è pertanto istantanea

 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio