Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Cosap, al via i rimborsi
banner cosap rimborsi
Cosap, al via i rimborsi
Da domani la richiesta potrà essere fatta online oppure direttamente allo sportello, su appuntamento.

20 dicembre 2016  - 

Parte domani e prosegue almeno fino al 31 marzo 2017 il servizio di sportello per la richiesta di rimborso del canone Cosap nei casi di indebito pagamento.

L’elenco di coloro che hanno diritto alla restituzione di quanto pagato negli anni 2010, 2011 e 2012 è pubblicato sul portale, nella sezione Rimborsi Cosap, raggiungibile dalla Home page.

Una volta accertata la presenza del proprio nominativo in elenco, si potrà scegliere se compilare l’istanza direttamente online, allegando quanto richiesto, oppure prendere appuntamento per la compilazione assistita presso l’ufficio appositamente costituito.

L’assistenza allo sportello su appuntamento sarà disponibile almeno fino al 31 marzo 2017. Dopo questa data continuerà l’attività di rimborso, ma sarà possibile fare richiesta solo tramite l’istanza online.

Da domani, mercoledì 21 dicembre, gli appuntamenti si prendono telefonando al numero 015 8480860 nell’orario di apertura degli uffici provinciali:

Lunedì/mercoledì e venerdì: dalle 9 alle 13,30

martedì e giovedì: dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16.

Lo sportello (con compilazione delle pratiche solo su appuntamento) sarà aperto durante questo orario:

lunedì e mercoledì, al mattino dalle 9 alle 13

martedì e giovedì, al mattino dalle 9 alle 12 - al pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30.

Con la richiesta di rimborso Cosap, se compilata online, si offre per la prima volta l’effettiva possibilità di espletare tutta la pratica dal proprio computer, in autonomia.

Le istanze online, che oltre ai rimborsi  Cosap comprendono anche la richiesta di accesso agli atti, si evolveranno a breve con i sistemi di pagamento e con l'autenticazione a livello nazionale (SPID).

Nel contempo ha preso il via anche l’attività di richiesta dei canoni in essere.

 
(Ultimo aggiornamento: 20/12/16 12:15:10)

 
Dai un voto a questo articolo
Ci sono un totale di 1 voti con una media voto di 1
 
 

commenti
Commenta la notizia
Nome:

Email:

Commento:


N.B: il commento sarà soggetto ad approvazione, la sua pubblicazione non è pertanto istantanea

 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio