Portale della provincia di Biella

Collegamenti ai contenuti della pagina:
il contenuto della pagina
il menu di navigazione
il motore di ricerca
» Visualizzazione predefinita
» Versione ad alto contrasto
» Versione a risparmio energetico

 
Ti trovi in: [H]  Home
 

Menu di navigazione

Contenuto della pagina

Agenda digitale Biella, identità e crescita
adb_portale
Agenda digitale Biella, identità e crescita
Bilancio di un anno e presentazione del nuovo sito www.agendadigitale.biella.it

12 dicembre 2017  - 

Lunedì 11 dicembre, presso Comune di Biella, la conferenza stampa è stata sia occasione di incontro e confronto tra i referenti degli enti, privati e pubblici, che aderiscono al progetto, sia momento di affermazione e  consolidamento dell'identità di Agenda digitale di Biella. Molti partner, molte idee, un solo obiettivo: eliminare barriere e rendere i servizi digitali sempre più accessibili e vicini ai cittadini.

“Il Patto del Battistero è un’identità ormai consolidata sul territorio che viene osservata anche dall’esterno, in particolare si è distinta in due premi nazionali entrando come finalista, al CRESCO AWARD Sodalitas e al premio dell’Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano per cui la scorsa settimana siamo andati a Roma” spiega Fulvia Zago presidente del Patto aprendo la conferenza stampa “voglio ribadire che è un successo di tutti i partner di ADBiella che insieme creano un valore che risulta molto più ampio della somma delle azioni dei singoli e questo porta a registrare i primi risultati concreti ma, come ho già detto in passato, il successo più grande rimane quello di aver creato una macchina ben oliata che rappresenta tutte le anime del territorio. Il ‘digitale’ è stato infatti il collante che ci ha aiutato a progettare, lavorare e crescere insieme creando un modello efficace ed efficiente. Simbolo di questo modello è il nuovo sito www.agendadigitale.biella.it, casa virtuale del Patto del Battistero, che vi invito a visitare, e che rappresenta in modo schematico ma completo tutte le azioni che ADBiella sta portando avanti fornendo in tempo reale tutte le statistiche e i dati fruibili dall’utente”.

Durante l’incontro con i media, dopo l’introduzione della presidente Fulvia Zago e della presentazione del sito, alcuni partner hanno evidenziato particolari azioni a cui stanno lavorando che sono pregnanti per l’agenda.

Il sindaco di Cossato Claudio Corradino spiega che mai avrebbe immaginato dal primo nucleo fatto dai comuni di Biella e Cossato e Provincia di Biella potesse nascere uno strumento di tale entità e di tale forza con un potenziale che è andato ben oltre le aspettative, la sinergia che si sta creando, in passato non si è mai registrata e questo è sicuramente un grande successo.

Paolo Rizzo e Davide Zanino, rispettivamente consigliere e dirigente dell’Amministrazione provinciale di Biella hanno illustrato lo stato avanzamento del Piano Telematico Scolastico che nasce con l'idea di far sì che tutte le Scuole possano fruire dei servizi di Banda Ultra Larga, senza doversi addossare gli elevati costi di impianto e poi di gestione necessari, almeno per la parti del territorio servite - o servibili con investimenti limitati - dalla rete in fibra ottica in disponibilità della Provincia e del comune di Biella.
"Per la realizzazione di questo progetto - ricorda Rizzo - la Provincia ed il Comune di Biella, grazie all'accordo stipulato in seno all'agenda digitale, hanno concordato di collegare le proprie infrastrutture per la fibra ottica presenti in città, così da raggiungere il maggior numero di edifici scolastici (e non solo)".
"Ad oggi - spiega Zanino - sono stati collegati, fra gli altri, l'IIS Sella (sede principale e sede staccata di C.so Pella), il Comune di Biella (palazzo Pella), la biblioteca civica, Villa Schneider, L'istituto Bona. Nei prossimi due anni potranno essere collegati i plessi mancanti delle superiori, partendo dai più semplici tecnicamente (Liceo Scientifico "Avogadro") e via via a quelli un poco più complessi (Liceo Classico ed Artistico, Geometri, aule in piazza Martiri, e così via)".
Christian Clarizio di Banca Sella ha spiegato che stanno portando avanti alcune sperimentazioni legate all’utilizzo della moneta elettronica: "Questo sempre in sintonia con gli obiettivi del Patto del Battistero di eliminare barriere e di rendere i servizi sempre più accessibili e vicini all’utenza".

Luca Guzzo direttore di CNA Biella e Massimo Foscale direttore di Confartigianato hanno ribadito "la grande necessità, ancora oggi, di colmare in gap digitale per le aziende artigiane locali, perché anche se le aziende sono presenti in Internet ancora non riescono a trarne vantaggio; infatti molte volte la PMI vedono lo sbarco in rete come qualcosa che ha solo costi ma pochi ritorni". Per colmare questo divario occorrerà ancora fare molta formazione alle aziende e soprattutto dare consapevolezze nuove. In questo ambito i voucher per la digitalizzazione potranno essere insieme un incentivo ed un aiuto.

Così come il Cassetto digitale dell’imprenditore spiegato da Maria Paola Cometti della CCIAA di Biella e Vercelli che è una piattaforma dove le aziende possono accedere liberamente e gratuitamente avendo tutti i dati della propria aziende a portata di smartphone, un servizio che offre l’opportunità di incentivare la digitalizzazione da parte della PMI a cui, nel corso degli ultimi anni, sempre in quest’ottica sono stati offerti dal sistema camerale molti percorsi formativi.

Alessandra Romano di Piemex spiega che nell’ultimo anno si sono create sul territorio sinergie fortissime, hanno siglato molte convenzioni fra cui l’ultima quella con Confartigianato Biella.

Cesare Molinari presidente di SBIR entra nel vivo delle attività che riguardano i laboratori di occupabilità, spiegando che i lavori termineranno a inizio del prossimo anno: "E' un’operazione complessa con molti fattori di cui tener conto ma è una sperimentazione che senza dubbio porterà buoni frutti al territorio".

Termina il direttore generale dell’ASL BI Gianni Bonelli spiegando che "il progetto Portale dei Servizi al Cittadino sta andando avanti e come previsto dalla prima idea vuole essere un portale che mette al centro il cittadino, con i suoi bisogni, attraverso approcci e strumenti nuovi, questo significa offrire più servizi integrati affiancando nuovi e più facili strumenti d’accesso. Se il progetto sarà funzionale verrà adottato da tutte le realtà piemontesi, grazie ad Agenda Digitale abbiamo potuto sviluppare l'idea ottimizzando una tecnologica che punta a migliorare il servizio, valorizzando la qualità del proprio tempo".

www.agendadigitale.biella.it

 
(Ultimo aggiornamento: 12/12/17 11:48:16)

 
 
Invia l'articolo.
 
 

Torna all'inizio