Competenze

Testo Principale

Con Legge Regionale 23/2015 sono state riallocate in capo alla Regione Piemonte le funzioni autorizzative in materia di Vincolo Idrogeologico che venivano esercitate dalle province in virtù della delega operata con la L.R. 44/2000, art. 64. 
La decorrenza dell'esercizio delle funzioni oggetto di riordino è stata stabilita nel 1° gennaio 2016.

Il quadro delle competenze di Regione e Comuni in materia di vincolo idrogeologico risulta pertanto così ridefinito:

  • Comuni: autorizzazione per interventi che interessano superfici fino a 5.000 m2 o volumi di scavo fino a 2.500 m3.
  • Regione: autorizzazione per interventi che interessano superfici superiori a 5.000 m2 o volumi di scavo superiori a 2.500 m3.

Qualsiasi soggetto pubblico o privato che intenda eseguire interventi che necessitano dell’autorizzazione di cui all’art. 1 della L. R. 45/89 di competenza regionale  può attenersi alle indicazioni riportate alla seguente pagina: 

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/ambiente-territorio/foreste/tutela-bosco-territorio/vincolo-idrogeologico

Con la nuova Circolare del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte 4/AMD del 3 aprile 2012 sono state fornite indicazioni interpretative e procedurali per l’applicazione della L.R. 45/89 e ss.mm.ii..
 

Data ultima modifica: 04/08/2020